Partire è un po' morire?

La drammaturgia di Presotto e Diego Dalla Via (tra l’altro sindaco di Tonezza, paesino di montagna che nella I Guerra Mondiale visse il dramma della profuganza e che oggi sta affrontando l’emergenza accoglienza dei nuovi profughi siriani) è straordinariamente efficace, mixa drammaticità e dimensione ludica, in un’esperienza immersiva che lascia il segno. Un teatro d’ascolto che si rivela dispositivo coscienziale.

http://www.urbanexperience.it/teatro-dentro/

www.festivalbiblico.it/dettagliofoto/2016/partire-e-un-po-morire/partire-e-un-po-morire-7368#af